L'app di Netflix riduce il consumo dati e permette agli utenti di scegliere la qualità dello streaming.

Com’era prevedibile, Netflix, il servizio di streaming video per antonomasia, ha riscosso un enorme successo anche in Italia. Dopo un’attesa durata anni, gli appassionati del piccolo o piccolissimo schermo possono dedicarsi all’hobby preferito godendo di una vasta scelta e di un servizio impeccabile.

Su ogni dispositivo (computer, smartphone, tablet, console per videogiochi, smart TV, decoder multimediali) si può infatti godere di un’altissima qualità video e dell’opzione “multilingua”, in grado di accontentare tanto gli amanti della lingua originale quanto i fan del doppiaggio. Le clausole dell’abbonamento sono molto convenienti: dopo il mese di prova gratuito, si paga su base mensile e senza vincoli contrattuali, facendo sì che in ogni momento si possa interrompere il servizio.

Continua a leggere l’articolo!

Datata ottobre 2016, l’app Instabook sarà ricordata come la rivoluzione “social” della linstabook-nuova-app-android-letturaettura. In un’era in cui tutto passa attraverso la condivisione sui maggiori canali online non poteva mancare un’app dedicata agli amanti della lettura.

In realtà, essa nasce con lo scopo di far (ri)scoprire una passione spesso considerata di serie B attravero le citazioni. Non è raro, infatti, che su social network quali Facebook o Instagram siano postati status o immagini con delle citazioni. Queste, random o volontarie che siano, non riportano sempre l’autore o l’opera. Tramite Instabook è ora possibile scoprire a chi appartengono quelle frasi incollate sulle varie bacheche e avere anche delle informazioni sull’opera dalla quale sono tratte. Prezzo, numero di pagine, date di pubblicazione, categoria: opere (s)conosciute o semisconosciute non avranno più segreti per chi scaricherà questa app sul proprio smartphone.

Continua a leggere l’articolo!

Facebook permetterà di cercare e trovare lavoro con un'apposita funzione. In cosa consisterà?

Cercare lavoro su Facebook non è una novità: è sempre più frequente sia la circolazione di offerte di lavoro che la “pubblicazione” della propria disponibilità nei gruppi creati appositamente – città per città – per la ricerca di un’occupazione. Le aziende stesse, molto spesso, pubblicano annunci di lavoro o lanciano un appello per la ricerca di personale sulle loro pagine ufficiali o sulle fan page. Ancora più frequentemente, le imprese incaricano le agenzie del lavoro di pubblicare annunci anche sulle loro pagine Facebook al fine di creare un ulteriore canale di ricezione delle candidature.

Continua a leggere l’articolo!

Halloween 2016: chi sono i vincitori del marketing?

Festa pagana, usanza americana, leggenda anglosassone o Samhain Wiccan… poco importa: oggi Halloween è una delle feste commerciali più amate da consumatori e aziende. Inizialmente diffusa tra i bambini inglesi ed americani, da diversi anni ha affondato le sue radici anche sul suolo italico.

Molte sono le attività che traggono vantaggio dalla nuova passione degli italiani per il macabro ed il travestimento più dark: siamo invasi da costumi, decorazioni, party, dolci, cibi e serate a tema in discoteca o nei locali più “in”. Un vero pozzo di San Patrizio per chi sa far funzionare bene la zucca e dar il via ad un business che andrà avanti negli anni.

Continua a leggere l’articolo!