Il marketing ai tempi di WhatsApp e dell’instant messaging

Non c’è dubbio, tutti conoscono e usano quotidianamente WhatsApp, l’applicazione di instant messaging più scaricata al mondo. I numeri sono in continuo aumento e la popolarità dell’app a livello mondiale è confermata da dati davvero rilevanti: 1,2 miliardi di utenti attivi mensilmente e oltre 50 miliardi di messaggi inviati ogni giorno. Di questi, il 98% vengono aperti e letti entro pochi secondi dalla ricezione.

L’alto tasso di engagement avvalora l’importanza e il fatto che WhatsApp possa essere strategicamente una scelta vincente se utilizzato all’interno di una più ampia strategia di marketing, tenendo in considerazione però che l’app, a oggi, non offre account business, né alcuna funzionalità dedicata alle aziende.

WhatsApp marketing: tutti i vantaggi

WhatsApp è nato per creare relazioni, mantenere contatti e coinvolgere l’interlocutore. Il successo che sta riscontrando in ogni fascia d’età – è usato da tutti, giovani e non, grazie alla sua semplicità – lo rende uno strumento davvero conveniente per le aziende che decidono di utilizzarlo a scopi di marketing promozionale.
Ecco quali sono i vantaggi:

  • Velocità. Parlare di instant messaging vuol dire condividere immagini, video, audio ma anche sconti e offerte in tempi celerissimi e, con altrettanta celerità, ottenere un probabile riscontro da parte dell’utente;
  • Risparmio. Fatta eccezione per la connessione internet, WhatsApp è praticamente a costo zero;
  • Interazione e sviluppo delle relazioni con i clienti. WhatsApp permette di ricevere feedback immediati da parte degli utenti che hanno la possibilità di esprimere il proprio parere con maggiore facilità, entrando a contatto diretto con l’azienda. Grazie a risposte in tempo reale da parte, per esempio, del servizio clienti, sarà possibile migliorare il coinvolgimento del brand e creare con l’interlocutore un rapporto di fiducia;
  • Posizionamento del brand. Con l’interazione personalizzata, le aziende saranno in grado di conoscere i gusti dei propri clienti e sviluppare una comunicazione di marketing sulla base delle loro esigenze, riuscendo, nel tempo, a far aumentare la riconoscibilità e la notorietà del brand.

Inserire whatsapp nella strategia di marketing di un'azienda permette di ottenere molti vantaggiCome impostare una strategia di WhatsApp marketing

Prima di iniziare a usare WhatsApp per fare promozione, è necessario essere consapevoli che questo strumento va seguito e presidiato costantemente. Chi lo gestisce non può permettersi di produrre messaggi spam da inviare ai contatti perché risulterebbe altamente controproducente. Come fare quindi?

Chi usa WhatsApp è una persona

WhatsApp non è il luogo adatto ai brand impersonali, per questo, anche il più famoso dei marchi, per farsi accettare dai contatti, deve proporsi come una persona vera. Prima cosa da fare è quindi pensare a una figura, anche “immaginaria” che impersoni completamente il marchio e rispecchi i suoi valori. Avere tra i contatti una figura reale agevolerà lo scambio e il rapporto diretto con utenti e clienti che si sentiranno liberi di fare domande, contattare l’azienda e raccontare le loro esperienze.
Dietro a WhatsApp ci deve essere sempre una persona (vera).

Produrre messaggi e contenuti di valore

Ottenere e mantenere un contatto e non farsi eliminare dalla rubrica degli utenti non è semplice, ci vuole attenzione e, spesso, specialmente all’inizio, regalare all’utente un piccolo omaggio (ad esempio uno sconto, un coupon, un servizio esclusivo, ecc.), può essere un buon mezzo per iniziare una relazione diretta. Una volta costruito un database di contatti, diventa fondamentale mantenere alto il tasso di coinvolgimento producendo e trasmettendo contenuti interessanti.

Offrire un servizio customer efficiente e veloce

Per che questo avvenga, è indispensabile avere un team di risorse dedicate e pronte a dare riscontro e assistenza agli utenti senza mai lasciare il contatto scoperto e inutilizzato.

Usare l’account WhatsApp per analisi e ricerche

Velocità e risparmio, come abbiamo visto, fanno di WhatsApp un’app davvero vantaggiosa e particolarmente adatta a svolgere ricerche, sondaggi e indagini sui gusti e i comportamenti, oltre a raccogliere feedback da parte dei clienti per migliorare le performance del proprio brand.

Ricordavamo all’inizio che, al momento, WhatsApp non ha attiva alcuna modalità business ma la società sta studiando le diverse forme di comunicazione prodotte dai brand per mettere a punto nuovi servizi specifici per le aziende, in grado di rispondere a tutte le loro esigenze.

 

 

 

30 ago 2017

Lascia un Commento!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post correlati