Google Trips si rinnova: aggiornamenti e mappe offline per viaggi sempre più organizzati

Pianificare un viaggio è sempre molto divertente, ma ammettiamolo, a volte diventa anche snervante. Guide, cartine, link a ristoranti, biglietti aerei, trasporti, prenotazioni di hotel: riuscire a fare ordine tra mail e documenti cartacei diventa una missione impossibile, soprattutto se non si brilla per ordine e senso pratico.

Per fortuna già dalla scorsa estate Google ha pensato di dare una mano ai turisti fai da te, creando l’applicazione Google Trips; pensata per semplificare l’organizzazione di qualunque tipologia di viaggio, compresi i last minute per scappare dalla città.

Come funziona Google Trips

Uno dei vantaggi di questa applicazione è dato dal fatto che Google Trips si propone come vera e propria guida turistica; incrociando i dati provenienti da Google Maps e le testimonianze di altri utenti, l’app riesce a creare una sorta di guida online su monumenti, attrazioni, ristoranti e altre informazioni utili per chi viaggia come, le indicazioni sui trasporti locali o i numeri da chiamare in caso di emergenza.

La divisione in tab di ogni viaggio passato o ancora da fare rende la consultazione molto semplice e permette di avere sotto controllo ogni aspetto del viaggio, prenotazioni comprese. Queste ultime vengono inserite nell’apposita sezione tramite una sincronizzazione con Gmail, riportando orari di arrivo e partenza per i biglietti acquistati. Grazie a Google Trips è possibile avere una guida di viaggio completa sul proprio smartphone

I fan della pianificazione sempre e comunque troveranno molto utile anche la sezione “Day plans, con la quale sarà impossibile perdersi tappe o luoghi fondamentali. I più goderecci, invece, consumeranno il touch screen per consultare la sezione “Food and Drink” e avere suggerimenti sulle tradizioni culinarie del posto e, soprattutto,  non rischiare di sbagliare ristorante.

Ovviamente tra una mangiata e un aperitivo, è consigliabile anche aprire la sezione “Itinerari; suddivisa per aree tematiche, questa tab consente di scegliere se concentrarsi sui musei, oppure sull’aspetto architettonico della città. Non mancano nemmeno dei suggerimenti su cosa fare quando tra i nostri compagni di viaggio ci sono anche dei bambini.

Le novità per l’estate 2017

Quest’anno Google Trips si è arricchito di nuove funzionalità, rendendo l’applicazione ancora più smart e a prova di viaggio. Grazie a questi nuovi aggiornamenti quella che voleva essere una guida di viaggio con annesso qualche documento, oggi diventa il fulcro organizzativo e di raccolta di tutte le informazioni.

Tutti gli spostamenti previsti dal proprio itinerario, prima suddivisi in pagine diverse, ora compariranno in un’unica scheda e potranno così essere condivisi con un solo click , avvisando i destinatari via mail. Inoltre, sarà possibile aggiungere non più solo i voli, ma anche i biglietti  ferroviari o per gli spostamenti su strada. È anche possibile inserire nella scheda viaggio prenotazioni effettuate offline, senza che venga richiesta la sincronizzazione con Gmail.

Infine, un aspetto innovativo e certamente da non trascurare  riguarda la possibilità di consultare offline le mappe di alcune città. A chi non è mai capitato di perdersi e di non avere a disposizione una connessione internet per verificare almeno la propria posizione? Per fortuna Google Trips ci salverà!

01 giu 2017

Lascia un Commento!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Post correlati